Trattamento conservativo onicocriptosi "unghia incarnita"

 

L'unghia incarnita nota anche come onicocriptosi, è una delle onicopatie più diffuse. La patologia in questione è determinata dalla penetrazione nei bordi ungueali e nei tessuti molli circostanti della lamina ungueale. Generalmente tale affezione è a carico dell'alluce.
Secondo alcuni autori, la locuzione "unghia incarnita" risulterebbe fuorviante; essa infatti lascia intendere che i margini ungueali abbiano un crescita laterale, ma non vi sono dati che confermino che nelle persone affette dalla patologia vi siano casi di maggiore larghezza della matrice. Sempre secondo gli alcuni autori, l'alta percentuale di recidive dopo interventi chirurgici sarebbe dovuta all'erronea convinzione che l'onicocriptosi sia una malattia della lamina ungueale quando, in realtà, si dovrebbe intervenire sui meccanismi patogenetici che causano l'onicocriptosi. 

Fattori eziologici

I principali fattori eziologici dell'onicocriptosi sono sostanzialmente tre:

1) microtraumi (compressione provocata calzature non idonee, calze eccessivamente strette, deformità, appoggio non corretto)

2) taglio non corretto delle unghie

3) iperidrosi cioè eccessiva sudorazione 

L'onicocriptosi si manifesta quando si verifica un'eccessiva stimolazione meccanica esercitata sui tessuti periungueali che si ipertrofizzano e si infiammano fino a provocare una rottura epidermica. L'eccesso di sudorazione peggiora il quadro clinico causando la macerazione dei solchi ungueali e quinidi facilita la penetrazione della lamina nei solchi unguali.
L'unghia incarnita è senz'altro da considerarsi una patologia minore, ma può essere causa di severe complicanze. Un'onicriptosi gestita non correttamente può comportare serie di complicanze maggiori specie in soggetti affetti da patologie cronice; ovviamente questi casi sono abbastanza rari. Particolare attenzione deve essere riservata ai soggetti affetti da diabete o che hanno problemi di munodeficienza.
Dal punto di vista anatomico e biomeccanico esistono alcuni fattori che concorrono all'insorgere della patologia, tra questi i più importanti sono l'alluce valgo,
L'alluce valgo, è un'altra patologia abbastanza frequente, comporta delle lesioni a carico dei tessuti periungueali laterali causata dalla eccessivo spostamento laterale dell'alluce che comporta una compressione della lamina ungueale sul secondo dito o sul tomaio della calzatura quando e presente anche la flessione dorsale.
 
Molto spesso l'onicocriptosi è causata dal taglio improprio dell'unghia, lo sperone ungueale che ne deriva genera lesione di continuità sul solco periunguale che scatena un processo di tipo infiammatorio con una possibile sovrainfezione secondaria.

Il trattamento

Nei casi meno complessi, la sintomatologia acuta può essere alleviata tramite l'asportazione di un frammento di forma triangolare del bordo angolare dell'unghia; tale asportazione  è quasi sempre  risolutiva; a essa dovranno seguire altri tagli eseguiti correttamente e una terapia che garantisca una riduzione del processo infiammatorio. Molto spesso, questi accorgimenti sono sufficienti a risolvere la patologia.
Nei casi più complessi, invece, quando il processo infettivo è ormai radicato e le medicazioni incruente non sono sufficienti a risolvere la situazione, si dovrà ricorrere a tecniche di tipo chirurgico. Esistono molte tecniche chirurgiche utilizzate nella cura dell'unghia incarnita; la tecnica chirurgica che vanta una minore percentuale di recidive è l'onicectomia parziale con acido fenolico. L'intervento viene eseguito in anestesia locale. Al paziente viene applicato un laccio emostatico alla base dell'alluce; la parte di unghia alterata viene poi asportata; a questo punto viene applicato un tampone con acido fenolico. Terminata l'applicazione, la parte operata viene sottoposta a una fasciatura compressiva e il paziente può camminare fin da subito. Non è necessaria l'applicazione di punti di sutura.

 

CASO CLINICO onicocriptosi bilaterale "unghia incarnita"

    

      

    

 


Copyrights ©2017: Ortopedia Bello SRL P.IVA/CF 04211820750 - Laboratorio Ortopedico, Ambulatorio di Podologia | Cookie policy
Privacy Policy